IPERICO

iperico - Flower Tales - cosmetica naturale fai da teL’iperico (w:Hypericum perforatum) è una pianta officinale del genere Hypericum. Si tratta di una pianta sempreverde piuttosto comune in Italia. Per le sue proprietà benefiche è nota da secoli alla medicina naturale, che la impiega in ambito curativo e cosmetico. Contiene sostanze preziose per il trattamento della pelle irritata e arrossata, soprattutto in caso di piccole ustioni e scottature solari, con particolare riferimento all’ipericina.

Descrizione: L’iperico ha fusto eretto e rizoma corto e ramificato. Presenta foglie di forma ovale ed oblunga. Tra i tratti che lo caratterizzano troviamo foglioline che in controluce sembrano bucherellate (da qui la denominazione perforatum) e che permettono di riconoscere la pianta anche quando i fiori non sono presenti. Le foglie comprendono delle piccole strutture ghiandolari, dove è contenuta l’ipericina. L’iperico ha piccoli fiori di colore giallo brillante, dal profumo delicato e composti da cinque petali ciascuno.

Habitat: L’iperico è originario della Gran Bretagna, ma oggi è diffuso in tutto il mondo, anche in Europa, compresa l’Italia. Lo si trova soprattutto in zone di campagna e di montagna, lungo i campi e i sentieri. La raccomandazione è di raccogliere l’iperico in zone lontane dal traffico cittadino. Cresce in aree soleggiate e luminose, comprese le radure all’interno dei boschi. Di norma non teme il freddo ed essendo sempreverde resiste per tutto l’anno. Preferisce i terreni asciutti e l’esposizione, o semi-esposizione, al sole.


Proprietà:
In cosmetica e in erboristeria l’iperico, ricco di polifenoli (in particolare quercetina) viene utilizzato soprattutto come ingrediente per la creazione di creme lenitive per la pelle arrossata, screpolata e scottata dal sole. Un altro utilizzo prevede la preparazione dell’oleolito di iperico, un olio dal caratteristico colore rosso preparato per macerazione. L’oleolito di iperico ha azione calmante e cicatrizzante e viene impiegato per uso esterno. L’estrazione dei principi attivi dell’iperico, a partire dall’ipericina, avviene soprattutto dai fiori. L’iperico trova altri impieghi nella preparazione di tinture e compresse. I preparati erboristici, eventualmente accompagnati da altre piante, vengono impiegati anche per il trattamento dell’acne e come antidepressivi naturali. Dell’iperico si utilizza tutta la pianta (fiori e foglie) sia fresca che essiccata. L’iperico ha proprietà digestive, cicatrizzanti, antinfiammatorie.

Applicazione e conservazione dell’iperico:

Oleolito di Iperico Flower Tales acquista offertaQuando e cosa si raccoglie: Dell’iperico si raccolgono sia i fiori che le foglie. Per la preparazione dell’oleolito di iperico si raccolgono interi steli da lasciare in macerazione in olio vegetale. L’iperico si raccoglie durante la fioritura, che raggiunge il culmine nel mese di giugno. La raccolta dell’iperico avviene dunque durante l’estate, tra i mesi di giugno e di agosto. L’iperico viene utilizzato fresco o secco per la preparazione dell’oleolito.  L’essiccazione della pianta avviene all’ombra, in luoghi asciutti e ventilati. Puoi acquistare l’oleolito di Iperico Flower Tales già pronto nella pratica confezione protettiva da 30ml con pipetta contagocce in vetro. Lo trovi qui.

Conservazione: Per conservare al meglio i fiori essiccati di iperico si consiglia di riporli in contenitori ermetici. Potrete utilizzare dei barattoli di vetro, preferibilmente di colore scuro, da posizionare al riparo dalla luce, dal calore e dall’umidità. L’oleolito di iperico si conserva in bottigliette o barattoli di vetro, al buio.

Utilizzo: Come già accennato, l’uso più comune per l’iperico riguarda la preparazione di un oleolito curativo che avviene lasciando macerare fiori, foglie e steli di iperico in un olio vegetale di base. Molto comune è l’impiego di olio extra vergine d’oliva ma è preferibile l’utilizzo di olio di girasole, perché oltre ad essere un olio resistente (l’oleolito d’iperico si ottiene tramite “digestione solare”) e stabile nel tempo, è caratterizzato da un odore neutro, praticamente impercettibile all’interno dell’oleolito. I tempi di macerazione variano da due a quattro settimane. L’oleolito di iperico è pronto quando assume il caratteristico colore rosso scuro. L’oleolito di iperico nella cosmesi naturale viene utilizzato per il trattamento dela pelle avvizzita, con particolare riferimento al viso e al collo. Altri impieghi dell’iperico prevedono la preparazione di infusi, tintura madre e estratto secco. L’oleolito di iperico viene impiegato per il trattamento di scottature, bruciature, eritemi solari, piaghe, pruriti, acne, brufoli, ferite, abrasioni della pelle, dolori reumatici. L’assunzione di preparati a base di iperico stimola la produzione della serotonina. Il decotto di iperico viene impiegato per il lavaggio delle piaghe. Con i fiori freschi di iperico si prepara un cataplasma utile per la cicatrizzazione delle piccole ferite.

Controindicazioni: Le controindicazioni d’uso dei preparati cosmetici ed erboristici che contengono iperico possono riguardare alcune condizioni particolari, come la gravidanza e l’allattamento, l’assunzione di alcuni farmaci, compresa la pillola anticoncezionale, l’ipersensibilità personale e la possibilità che l’applicazione sulla pelle in alcuni soggetti possa provocare eritemi o altre reazioni durante l’esposizione al sole. E’ sempre bene consultarsi con il proprio medico e con l’erborista prima di iniziare ad utilizzare prodotti a base di iperico.

Approfondimenti:

Storia e tradizioni:

Etimologia: Il termine iperico deriva dal latino hyperĭcum e dal greco hyperikón. L’iperico raggiunge la fioritura massima il 24 giugno, giorno di San Giovanni. Per questo motivo è conosciuto nella tradizione popolare anche come Erba di San Giovanni. Altro nome attribuito all’iperico è Scacciadiavoli. E’ noto anche con i nomi di pilastro, perico, perforata e ipericon.

Cenni storici: L’iperico è noto anche come Scacciadiavoli poiché le sue proprietà benefiche probabilmente sconfinavano nell’ambito della superstizione soprattutto nell’antichità, con particolare riferimento al Medioevo. Pare che in passato l’iperico venisse utilizzato come amuleto per allontanare le avversità e gli spiriti maligni, sotto forma di mazzetti appesi all’interno delle case. Veniva inoltre impiegato per fumigazioni dal potere disinfestante. Era il protagonista delle feste pagane dedicate al solstizio d’estate e veniva impiegato per curare le ferite riportate in battaglia.

Dove acquistare l’oleolito di Iperico?

Se non vuoi crearlo da te lo puoi trovare già pronto sul nostro shop a questo link.

Vedi anche: 

 

Le informazioni qui riportate non sono consigli medici. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico.

Si ringrazia Marta Albé  per l’articolo.


flower tales - cosmetica naturale fai da te
flower tales - cosmetica naturale fai da te
COMMENTA - flower tales - cosmetica naturale fai da te TORNA SU - flower tales - cosmetica naturale fai da te

Un pensiero su “IPERICO

  1. I vostri articoli sono sempre fantastici ed esaustivi.
    In casa ne coltivo una e tutti gli anni fiorisce.
    L’perico pianta da giardino è una pianta fantastica dalle proprieta meravigliose. Consiglio alle cibernaute di coltivarla a casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA SU - flower tales - cosmetica naturale fai da te

Warning: sizeof(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.flowertales.it/home/wp-content/plugins/bmo-expo/classes/theGallery.php on line 136