OLIO DI JOJOBA

Commercialmente chiamato olio, si tratta in verità di una cera liquida prodotta dai semi di Jojoba (ho-ho-bah), nome comune con cui viene chiamata la w:simmondsia chinensisarbusto originario del nord america meridionale (Arizona, California, Messico), in particolare molto diffuso nei deserti di Sonora e Mojave. E’ contenuto in elevata quantità all’interno dei semi della pianta, che ne sono composti per più del 5o%, da questi viene estratto a freddo. E’ probabilmente il più antico cosmetico utilizzato in America per la cura della pelle e dei capelli.

Olio di Jojoba, scheda tecnica:

  •  Nome (INCI): Simmondsia Chinensis Oil.olio di jojoba
  • Proprietà:
    • Idratante, ammorbidente, lenitivo e calmante: ridona liquidi e aiuta a rigenerare i tessuti dopo scottature o ferite, ridona elasticità alla pelle, rivitalizza la pelle secca.
    • Azione seboregolatrice/seborestitutiva: agisce sul sebo cutaneo ed è quindi molto adatto al trattamento del cuoio capelluto, alle pelli sensibili, impure o acneiche.
    • Leggerezza e alta penetrazione cutanea: viene assorbito velocemente senza lasciare sensazione di grasso o pesantezza sulla pelle.
    • Disinfettante ed antimicotico
    • Lassativo: l’olio non è tossico ma è totalmente non digeribile, crea complicazioni e disturbi all’apparato intestinale se ingerito
    • Affine alla cheratina, l’olio di jojoba penetra nelle zone danneggiate di ciglia e capelli, apportando loro nutrizione.
  • Caratteristiche e aspetto: La composizione chimica dell’olio di jojoba lo rende un’ottima alternativa agli spermaceti e molto simile al sebo umano. Si tratta di una cera liquida insolubile in acqua (ma solubile in etanolo) formata da una miscela di esteri, è molto ricco di acidi grassi per lo più eicosenoici (più del 60% dei grassi contenuti sono di questo tipo). Da un punto di vista cromatico l’aspetto varia dal giallo paglierino all’ incolore, a seconda del grado di raffinatezza che lo rende anche inodore una volta raffinato.  Ha un indice di stabilità ossidativa di circa 60, l’indice di assorbimento di iodio è invece circa 80. Solidifica a temperature inferiori ai 10° C diventando una sostanza granulare soffice.

Uso ed applicazioni:

  • olio di jojobaUtilizzi cosmetici: combinato con altri prodotti, l’olio di jojoba può essere impiegato  per la cura del corpo in virtù delle sue caratteristiche fisiche, cioè l’alta penetrabilità nella pelle e la conformazione molto simile al sebo umano. Anche usato puro l’olio di Jojoba ha svariati utilizzi: può essere utilizzato come struccante o spalmato sul corpo e sulle mani come idratante, è un ottimo antirughe e il suo utilizzo è indicato in caso di invecchiamento cellulare cutaneo precoce. Aiuta inoltre le cellule a non perdere liquidi e ha un’azione protettiva sui capelli dal sole, dal cloro e dallo smog; si integra agevolmente al cuoio capelluto mantenendone la superficie sana, eliminando il sebo vecchio e restituendo elementi nutritivi. Oltre ad essere usato direttamente sulla pelle per renderla elastica è un ottimo veicolo per gli oli essenziali. E’ fortemente indicato per le pelli secche. La cera è anche molto usata da chi fa uso di dilatatori o piercing ai lobi per mantenere elastica la pelle. Utilizzato sulle ciglia penetra in profondità nella struttura svolgendo un’intensa attività nutritiva. L’olio di Jojoba è molto indicato, anche combinato con altri oli, per creare oli macerati curativi per il viso. Leggi la nostra guida su come fare un oleolito.


flower tales - cosmetica naturale fai da te
flower tales - cosmetica naturale fai da te
COMMENTA - flower tales - cosmetica naturale fai da te TORNA SU - flower tales - cosmetica naturale fai da te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA SU - flower tales - cosmetica naturale fai da te

Warning: sizeof(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.flowertales.it/home/wp-content/plugins/bmo-expo/classes/theGallery.php on line 136