COME SI USANO GLI OLI ESSENZIALI

come si usano gli oli essenziali

Nella maggioranza dei casi gli w:oli essenziali devono essere diluiti in oli vegetali o in creme neutre: l’applicazione diretta sulla pelle di un olio essenziale puro è sconsigliata – sono sostanze concentrate e potenti e possono provocare irritazioni. L’eccezione a questa regola è costituita da alcune essenze meno pericolose, come ad esempio tea tree e lavanda. Questi olii in genere non presentano controindicazioni anche se usati puri sulla pelle in aree ristrette, ad esempio su brufoli e piccoli problemi dermatologici, come disinfettanti e cicatrizzantisulle ferite aperte, oppure, nel caso della lavanda, su piccole ustioni. Per capire al meglio cos’è un olio essenziale leggere questo articolo. Di seguito invece scopriamo insieme come si usano gli oli essenziali.

Come si usano gli oli essenziali?

In tutti gli altri casi, si può scegliere tra una serie variegata di applicazioni:

Massaggio. Il metodo migliore per utilizzare gli olii essenziali è la via cutanea, poiché essendo liposolubili vengono facilmente assorbiti dall’epidermide e agiscono rapidamente e in profondità. Attraverso la pelle l’olio essenziale entra in circolo in pochi minuti, costituendo un’ottima applicazione non invasiva. Prima di procedere al massaggio bisogna sempre diluire gli olii scelti in uno o più olii vettore, che devono avere un’alta affinità con la pelle, quindi olii vegetali spremuti a freddo, come ad esempio germe di grano, mandorle dolci, soia, jojoba, sesamo e oliva (più pesanti e adatti a pelli secche), vinacciolo e girasole (più leggeri e quindi scorrevoli). La percentuale di olio essenziale nell’olio vettore è di 1-3%.

Inalazione secca. Si pratica mettendo alcune gocce di olio su un fazzoletto di carta o di cotone e respirandolo più volte.

Diffusione ambientale. Attraverso diffusori elettrici o a candela (chiamati anche “lampade peraromi”) si diffondono le essenze nella stanza. Per una stanza di medie dimensioni si versano di solito nel diffusore 10-15 gocce di olio essenziale, ma la quantità può essere variata in relazione alle esigenze personali.

Suffumigio. È adatto in particolare in caso di tosse e raffreddore. Si utilizza una pentola con acqua portata a ebollizione in cui si versano poche gocce di olio essenziale, in generale 6-8, di cui si respirano i vapori.

Impacco Si prepara una compressa umida usando un pezzo di garza o un fazzoletto di cotone immersi in un’emulsione preparata con 6-8 gocce di essenza in 1-2 cucchiai di aceto o brandy, stemperata in una ciotola di acqua calda o fredda e quindi applicata sulla zona del corpo da trattare.

Bagno. Stemperare 20-25 gocce di olio essenziale in un vettore, che può essere mezzo bicchiere di aceto o di brandy, 3 cucchiai di miele liquido o un pugno di sale del Mar Morto; si aggiunge quindi la miscela così ottenuta all’acqua calda della vasca da bagno. Stesso procedimento per il pediluvio, utilizzando naturalmente una quantità di gocce proporzionale all’acqua preparata.

Usi cosmetici. Si possono preparare cosmetici adatti alle proprie esigenze specifiche ricorrendo agli oli essenziali, aggiungendoli alle più svariate preparazioni (creme, bagnoschiuma, deodoranti, ecc). Un dosaggio indicativo può essere di 10-12 gocce di oli essenziali su 50 ml di crema (nelle creme viso vanno usati allo 0,3%). Per ulteriori dettagli si possono consultare le nostre ricette.

Profumi. È possibile creare il proprio profumo a partire da una semplice base di alcool e acqua a cui si aggiungono gli olii essenziali preferiti per creare una composizione armoniosa; per approfondire come scegliere le combinazioni, puoi leggere questo articolo.

Uso interno. Gli oli essenziali di alta qualità sono quasi tutti utilizzabili in cucina per aromatizzare le pietanze e per creare dolci e bevande. Si possono dunque assumere per via interna come terapia, ma vi consigliamo di approfondire l’argomento con il vostro medico o in farmacia.

Articoli correlati:

  • Cos’è un olio essenziale? – Semplice e veloce lettura per capire bene cos’è un olio essenziale e le varie tecniche per ottenerlo.
  • Oli essenziali e note olfattive – Quanti oli essenziali esistono? Quali sono le note olfattive? Come riconoscerle? Semplice scheda sulle varie tipologie di oli essenziali e note olfattive.
  • Idrolati ad ultrasuoni – una nuova tecnologia per produrre dei veri e propri estratti attivi e non delle semplici acque profumate per distillazione


flower tales - cosmetica naturale fai da te
flower tales - cosmetica naturale fai da te
COMMENTA - flower tales - cosmetica naturale fai da te TORNA SU - flower tales - cosmetica naturale fai da te

4 pensieri su “COME SI USANO GLI OLI ESSENZIALI

    • Flower Tales dice:

      Ciao, questo è il blog, non siamo lo shop (seppur le due realtà siano collegare, sono completamente diverse ed indipendenti) puoi chiedere le informazioni riguardo ai prodotti Flower Tales mandando una mail ad info@flowertalescosmetics.com . Comunque sebbene molti oli essenziali Flower Tales rispettino il grado alimentare, sono esclusivamente a scopo cosmetico e tale “grado” lo perdono in quanto vengono imbottigliati con macchinari cosmetici in un laboratorio cosmetico, in contenitori cosmetici, seppur anch’essi idonei al contatto con alimenti.

  1. Francesca dice:

    Salve, solitamente faccio un burrocacao mettendo su 5 grammi di prodotto 2 gocce di olio essenziale di vaniglia, vorrei sapere se posso usare il mio burrocacao anche in estate o devo sostituire il mio olio essenziale con un altro, visto che avete annoverato l’olio essenziale di vaniglia tra quelli fotosensibili. Grazie.

    • Flower Tales dice:

      Gli oli essenziali sui prodotti a contatto con la bocca o zone delicate vanno usati con estrema discrezione, anche solo 2 gocce vanno ben miscelate all’interno del burro prima che esso si solidifichi, senza mai creare “variegature” (anche se invisibili). Inoltre molti oli essenziali hanno un gusto amaro. Dov’è che hai visto l’olio essenziale di vaniglia da noi evidenziato come fotosensibilizzante?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

TORNA SU - flower tales - cosmetica naturale fai da te

Warning: sizeof(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.flowertales.it/home/wp-content/plugins/bmo-expo/classes/theGallery.php on line 136